Catania, tentano di rubare una moto da un garage ma la Polizia li mette in fuga. Tre giovani in manette

Da sinistra Petralia, Currò e Principato

I tre malfattori sono stati “pizzicati” in via Selvosa, dove i poliziotti si erano recati a seguito di una segnalazione di furto in atto nei garage di un residence della zona

Nella notte dell’1 maggio, agenti delle Volanti hanno tratto in arresto, per il reato di tentato furto aggravato in concorso, i pregiudicati Vincenzo Agatino Petralia, classe 1997, Christian Rosario Currò, classe 1998 e Giuseppe Principato, classe 1996.

I tre malfattori sono stati “pizzicati” in via Selvosa, dove i poliziotti si erano recati a seguito di una segnalazione di furto in atto nei garage di un residence della zona.

Bloccata l’uscita del plesso abitativo con la volante, gli agenti avevano intrapreso un’accurata ispezione dei luoghi, alla ricerca di eventuali ladri, quando la sala operativa della questura ha comunicato loro che un interlocutore su linea 113 aveva comunicato di aver appena visto tre persone scavalcare la recinzione del condominio, per fuggire a piedi nelle campagne limitrofe.

A quel punto, gli agenti si sono messi al loro inseguimento, riuscendo a bloccarli in breve tempo.

I tre, accompagnati negli uffici della questura per gli adempimenti di rito, hanno ammesso le proprie responsabilità, dichiarando spontaneamente che avrebbero avuto intenzione di rubare una moto custodita in uno dei garage, i cui battenti erano già stati divelti utilizzando vari arnesi atti allo scasso, rinvenuti in loco e debitamente sequestrati.

A seguito di ciò, i tre arrestati, su disposizione del P.M. di turno, sono stati posti in libertà.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo