Catania, la Polizia di Stato sequestra armi a Barriera. Ritirata la pistola a un uomo

Il soggetto in questione, sin da subito ha mostrato evidenti segni d’insofferenza, nervosismo

Nei giorni scorsi, personale del commissariato Borgo-Ognina ha effettuato controlli finalizzati a prevenire e reprimere i reati in materia di armi e munizioni e a verificare la sussistenza dei requisiti soggettivi dei detentori di armi con particolare riferimento al possesso del certificato medico attestante le condizioni psico-fisiche.

Particolare rilievo assume il controllo nei riguardi di un uomo di anni 72, detentore di un revolver e 39 munizioni calibro 357 magnum che, dalla documentazione depositata in commissariato, risultava privo di detta certificazione medica e, per tale motivo, è stato invitato negli uffici di Polizia per la relativa esibizione. Ciò posto, detto soggetto si è presentato negli uffici di Polizia e ha esibito il citato certificato medico rilasciatogli dall’Asp servizio di Medicina Legale e Fiscale e recante data 27 luglio 2018.

Il soggetto in questione, sin da subito ha mostrato evidenti segni d’insofferenza, nervosismo, per tale motivo, i poliziotti hanno prestato la dovuta attenzione cercando un dialogo con lo stesso e ciò in quanto, a fronte di un certificato medico attestante l’idoneità psico-fisica, è apparso non idoneo alla detenzione di armi. A un tratto, il soggetto, che stazionava nella sala d’attesa degli uffici di polizia, innanzi a più persone, è andato in escandescenza inveendo e offendendo ripetutamente i poliziotti.

Per tale motivo, i poliziotti si sono recati nell’abitazione del soggetto e, nonostante in possesso del certificato medico di idoneità mentale, gli è stata ritirata in via cautelare l’arma e il relativo munizionamento e, altresì, è stato indagato in stato di libertà per il reato di oltraggio a pubblico ufficiale e di ciò ne è stata data comunicazione all’Asp che ne aveva attestato l’idoneità.

A seguire è stato indagato in stato di libertà, un soggetto per omessa denuncia di detenzione armi e, nello specifico, perché deteneva nella propria abitazione in zona Barriera, armi bianche tipo coltello a scatto e un manganello, armi che avrebbero dovuto trovarsi in altra abitazione del quartiere di Nesima; per tale motivo le armi sono state sequestrate penalmente.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo