Concerto neomelodico non autorizzato e lavoratori in nero: blitz dei Carabinieri nei locali di Mascali e Riposto

L’evento musicale è stato immediatamente sospeso per motivi legati all’ordine e la sicurezza pubblica

I Carabinieri delle stazioni di Mascali e Riposto, coadiuvati dai Carabinieri del Nil di Catania, personale dell’Asp di Giarre e dalle locali Polizie Municipali, al termine di un servizio finalizzato al contrasto del fenomeno dell’esercizio abusivo di pubblico spettacolo nonché del fenomeno del lavoro sommerso, hanno denunciato in stato di libertà la titolare di uno stabilimento balneare di via Spiaggia a Fondachello di Mascali poiché organizzava ed effettuava con utilizzo di pedane e strumentazioni acustiche spettacolo musicale e danzante (esibizione cantante neomelodico catanese) all’interno della struttura benché sprovvista delle necessarie autorizzazioni di pubblica sicurezza. Nella circostanza è stato altresì accertato che la donna aveva rilasciato dichiarazioni mendaci sui documenti Scia e Siae, in relazione all’ingresso dei numerosi spettatori, venuti a conoscenza dell’evento attraverso messaggio pubblicitario pubblicato sul profilo Facebook del lido, entrati all’interno del locale mediante pagamento del biglietto d’ingresso, nonché l’impiego di 8 lavoratori in nero su 10 presenti.

L’evento musicale è stato immediatamente sospeso per motivi legati all’ordine e la sicurezza pubblica.

Il titolare di una panineria di via Cristoforo Colombo a Riposto poiché impiegava 7 lavoratori in nero su 8 presenti.

Inoltre, per entrambi gli esercizi pubblici, è stata inoltrata la richiesta alla direzione territoriale del lavoro di Catania, circa l’emissione di un provvedimento di sospensione delle attività imprenditoriali per l’impiego di manovalanza in nero, nonché comminate sanzioni amministrative per l’importo complessivo di 65mila euro.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo