Catania, in manette donna pusher: nella sua abitazione trovati oltre 8 chili di droga

La perquisizione eseguita all’interno dell’abitazione dava esito negativo tuttavia, il personale operante rinveniva, all’interno di un comodino della camera da letto di Anna Maria Cipolla, delle chiavi

La Polizia di Stato ha tratto in arresto: Anna Maria Cipolla cl. 1972, perché ritenuta responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo marijuana.

Personale della Squadra Mobile – Sezione “Antidroga” e del Commissariato di Librino apprendeva che una donna, abitante in viale Grimaldi, nel popolare rione di Librino, deteneva sostanza stupefacente.

Esperiti opportuni accertamenti e individuata la donna, il personale della Sezione Antidroga e del commissariato di Librino decideva, con l’ausilio di unità cinofila del locale Upgsp, di effettuare una perquisizione domiciliare.

La perquisizione eseguita all’interno dell’abitazione dava esito negativo tuttavia, il personale operante rinveniva, all’interno di un comodino della camera da letto di Anna Maria Cipolla, delle chiavi.

La donna riferiva che le chiavi aprivano la porta di un sottotetto di pertinenza dell’abitazione medesima.

A esito di ulteriore perquisizione, all’interno del predetto sottotetto, venivano rinvenuti e sequestrati 17 confezioni in cellophane, 5 all’interno di un borsone e 12 all’interno di una valigia, contenenti sostanza stupefacente del tipo marijuana, per un peso complessivo di 8,300 chili e 1 bilancia di precisione.

La donna veniva dichiarata in stato di arresto e, su disposizione dell’A.G., associata al carcere di Catania – piazza Lanza.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo