Ex ergastolano ostativo di Aci Sant’Antonio torna in libertà condizionale

Finì in carcere nel 1991 e venne condannato all'ergastolo per reati quali associazione per delinquere di stampo mafioso, omicidio, estorsione e detenzione di armi. "Per una guerra tra bande" ha ricordato

Il tribunale di sorveglianza di Perugia ha concesso la liberazione condizionale a Carmelo Musumeci, condannato inizialmente all’ergastolo ostativo (che non permette di usufruire di alcun beneficio) poi trasformato in ordinario circa tre anni fa dai giudici di Venezia. Lo ha annunciato lui stesso sul suo profilo Facebook. “Sono risorto…” ha detto rispondendo all’Ansa.

Musumeci, 63 anni, originario di Aci Sant’Antonio in provincia di Catania, finì in carcere nel 1991 e venne condannato all’ergastolo per reati quali associazione per delinquere di stampo mafioso, omicidio, estorsione e detenzione di armi. “Per una guerra tra bande” ha ricordato.

Nel periodo di detenzione a Padova, il tribunale di sorveglianza di Venezia ha trasformato l’ergastolo ostativo in ordinario. Gli ha anche concesso la semilibertà, permettendogli di lavorare presso la comunità per disabili Papa Giovanni 23/o a Bevagna, in provincia di Perugia.

(Ansa.it)


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo