Grammichele, nel notificargli l’inasprimento della misura cautelare alternativa, scovano in casa oltre 300 grammi di “fumo”: arrestato

La droga è stata sequestrata mentre l’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato rinchiuso nell’Istituto Penale Minorile di Catania Bicocca, dove risponderà all’Autorità Giudiziaria anche di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti

I Carabinieri della Stazione di Grammichele hanno arrestato il 21enne Francesco Marino, del posto, in esecuzione di un provvedimento cautelare in carcere emesso dal Tribunale dei Minorenni di Catania.

Già sottoposto all’affidamento in prova ai servizi sociali, lo scorso 15 agosto ne ha violato le prescrizioni quando, durante un controllo, non si trovava in casa negli orari stabiliti dalla misura. La mancanza, oggetto di informativa dei carabinieri, ha convinto i giudici ad inasprirne i termini, ordinandone l’arresto e il trasferimento in un istituto di detenzione.

I militari, nell’eseguire il provvedimento, hanno perquisito l’abitazione rinvenendovi, all’interno di alcuni mobili, circa 330 grammi di marijuana, di cui una parte già suddivisa in dosi pronte allo smercio, nonché diverso materiale utilizzato comunemente dagli spacciatori per il confezionamento degli stupefacenti.

La droga è stata sequestrata mentre l’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato rinchiuso nell’Istituto Penale Minorile di Catania Bicocca, dove risponderà all’Autorità Giudiziaria anche di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo