Catania, sequestrato un vero e proprio arsenale nascosto al cimitero e in un parcheggio

Parte delle armi sono state sequestrate nel cimitero della città: erano in un sacco nascosto in un incavo posto lateralmente a un tomba, assicurato da un lucchetto. In un’area adibita a parcheggio nel rione Nesima personale della squadra mobile ha inoltre trovato, sotto una moto coperta da un telone, una busta in plastica con altre armi

Lo scorso 2 ottobre, la Polizia di Stato, nell’ambito di mirati servizi, ha rinvenuto e sequestrato, in due distinti siti, diverse armi, tra cui un kalashnikov, e migliaia di munizioni.

In particolare, personale della Squadra Mobile ha eseguito una perquisizione presso una vasta area adibita a parcheggio, ubicato nel rione di Nesima Superiore, nel corso della quale, posizionata sotto una moto coperta da un telone, ha rinvenuto una busta in plastica, al cui interno ha sequestrato: 1 giubbotto antiproiettile, ove erano occultate un centinaio di cartucce di vario calibro; 1 revolver cal. 357 magnum con tamburo rifornito di 6 cartucce, 1 pistola semiautomatica cal. 44 magnum, completa di caricatore rifornito di 6 cartucce.

Contestualmente, altro personale, ad esito di perquisizione eseguita all’interno del locale cimitero, in un incavo posto lateralmente ad un tomba, assicurato da un lucchetto, ha rinvenuto un sacco al cui interno ha sequestrato 1 mitraglietta con matricola abrasa munita di 2 caricatori vuoti; 1 pistola cal.7,65 con matricola abrasa; 1 pistola cal.38 con matricola abrasa; diverse centinaia di cartucce di vario calibro per pistola e fucile.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo