Catania, 21 arresti della Squadra Mobile: smantellata banda dedita alla coltivazione su larga scala di marijuana

Sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata alla coltivazione, produzione, trasporto, detenzione e cessione di sostanze stupefacenti, detenzione e cessione delle medesime, reati in materia di armi, corruzione per un atto contrario ai doveri d’ufficio e favoreggiamento personale

Su delega della Procura distrettuale della Repubblica di Catania, la Polizia di Stato ha in corso di esecuzione un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 21 persone ritenute responsabili, a vario titolo, dei reati di associazione per delinquere finalizzata alla coltivazione, produzione, trasporto, detenzione e cessione di sostanze stupefacenti, detenzione e cessione delle medesime, reati in materia di armi, corruzione per un atto contrario ai doveri d’ufficio e favoreggiamento personale.

Le indagini condotte dalla Squadra Mobile di Catania hanno permesso di disarticolare un gruppo criminale operante nella zona del calatino dedito alla coltivazione di marijuana i cui ingenti quantitativi raccolti venivano commercializzati a Catania e in diverse parti della Sicilia.

I servizi di intercettazione hanno consentito di ricostruire l’intera filiera della produzione di cannabis, evidenziando la competenza degli indagati nelle tecniche della coltivazione su larga scala della marijuana e il sistema di controllo delle piantagioni.

I particolari dell’operazione saranno illustrati dal Procuratore della Repubblica di Catania, Carmelo Zuccaro, nel corso della conferenza stampa che si terrà negli uffici della Procura Distrettuale della Repubblica siti in viale XX Settembre, alle 10.30.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo