Catania, Scienze politiche: da giovedì conferenza internazionale sull’attualità del pensiero kantiano

L'edizione attuale della conferenza, che si concluderà sabato 13 ottobre, aspira a mettere in luce la rilevanza del pensiero kantiano rispetto al mondo contemporaneo

Giovedì 11 ottobre, alle 8,30, nella sede del dipartimento di Scienze politiche e sociali dell’Università di Catania (via Vittorio Emanuele 49) si apriranno i lavori dell’ottava edizione del Colloquio Multilaterale Kant, che vedrà coinvolti studiosi di tutto il mondo in presentazioni e discussioni sulla ricerca più aggiornata sulla filosofia di Immanuel Kant.

Il Colloquium – organizzato a Catania su iniziativa del professor Luigi Caranti con il sostegno della Società italiana di Studi kantiani, Marie Curie Alumni Association nell’ambito delle azioni Marie Curie Rise – è rivolto a studiosi e giovani ricercatori con un interesse per la filosofia kantiana. L’edizione attuale della conferenza, che si concluderà sabato 13 ottobre, aspira a mettere in luce la rilevanza del pensiero kantiano rispetto al mondo contemporaneo, che diventa sempre più riconosciuto in un ampio numero di questioni attinenti sia il lato teorico che quello pratico della sua opera.

Dopo la lezione inaugurale plenaria di Robert Louden (Università del Maine meridionale), dal titolo “Kant il naturalista”, prenderanno il via le sessioni parallele alle quali prenderanno parte numerosi illlustri relatori tra cui Mario Caimi (Università di Buenos Aires – Conicet), Bernd Dörflinger (Universitaet Trier), Luc Foisneau (École des Hautes Études en Sciences Sociales – Parigi), Luca Fonnesu (Università di Pavia), Paul Guyer (Brown University), Pauline Kleingeld (Università di Groningen), Heiner Klemme (Martin Luther Universitaet – Halle Wittenberg) e Patricia Kauark Leite (Universidade Federal de Minas Gerais).


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo