Catania, rottamazione cartelle: da lunedì attivo lo “sportello condono”

Lo sportello offre assistenza sulla cosiddetta rottamazione ter dei carichi, quali cartelle di pagamento, accertamenti esecutivi e avvisi di addebito Inps, affidati a Riscossione Sicilia dall’1 gennaio 2000 al 31 dicembre 2017 e sull’abbuono delle cartelle fino a 1000 euro di debito affidati allo stesso agente di riscossione dal 2000 al 2010

Rottamazione cartelle e abbuono dei carichi fino a 1000 euro di debito: da lunedì 12 novembre sarà attivo al Caf Cisl di via Vincenzo Giuffrida 160 lo “Sportello assistenza condono”. Lo sportello offre assistenza sulla cosiddetta rottamazione ter dei carichi, quali cartelle di pagamento, accertamenti esecutivi e avvisi di addebito Inps, affidati a Riscossione Sicilia dall’1 gennaio 2000 al 31 dicembre 2017 e sull’abbuono delle cartelle fino a 1000 euro di debito affidati allo stesso agente di riscossione dal 2000 al 2010.

I servizi dello sportello condono della Cisl si articolano in richiesta degli estratti ruolo a Riscossione Sicilia, consulenza sugli stessi estratti, redazione dell’istanza di definizione agevolata e trasmissione via telematica/PEC all’agente della riscossione. Lo sportello è attivo il lunedì pomeriggio, dalle 16 alle 18; mercoledì e giovedì mattina dalle 9.30-11.30.

Con la richiesta di rottamazione da inoltrare entro il 30 aprile 2019 – afferma Franco Giuffrida, responsabile dello sportello – si bloccano tutte le procedure cautelari ed esecutive, con l’eccezione delle procedure in cui si sia tenuto il primo incanto con esito positivo“.

Lo Sportello assistenza condono – spiega Maurizio Attanasio, segretario generale della Cisl di Catania – rientra nella riorganizzazione del sistema dei servizi della Cisl per venire incontro alle esigenze dei lavoratori e delle loro famiglie alle prese con le difficoltà della vita di ogni giorno e aggravate dalla crisi“.

Il pagamento dei carichi da rottamare deve essere fatto in un massimo di 10 rate, con scadenza semestrale nei mesi di luglio e novembre, a decorrere dal mese di luglio 2019. Sarà possibile rottamare i carichi inseriti nella prima rottamazione (ex art.6 dl 22/10/2016 n.193) e decaduti.

Si possono sanare anche i carichi inseriti nella seconda rottamazione (art.1 dl 16/10/2017 n.148) purché vengano pagate le rate omesse di luglio-settembre-ottobre 2018 entro il 7 dicembre 2018, con la possibilità di pagare le rimanenti rate scadenti a novembre 2018 e febbraio 2019 in 10 rate successive.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo