Catania, Università: incontro fra Ersu e studenti. “Creare un tavolo tecnico senza colore politico”

I rappresentanti degli studenti e delle residenze universitarie esprimono soddisfazione per l'incontro svolto e per l'istituzione di un tavolo tecnico a difesa del diritto allo studio e a tutela della la comunità studentesca

Ieri, mercoledì 5 dicembre si è tenuto, nella sede Ersu di Catania, un incontro tra i rappresentanti degli studenti dell’Università degli studi di Catania in seno al Senato Accademico (Sergio Di Mauro, Giuseppe Fava, Antonino Moschetto, Ignazio Prestianni, Federico Scalisi, Alberto Vazzano), al Consiglio d’Amministrazione (Carlotta Costanzo, Marco Nicotra), i rappresentanti delle residenze universitarie Ersu “Centro” (Angela Tizza), “Cittadella” (Angelo Giuliano, Giulia Castagnolo), “Verona” (Damiana Mangione) e la governance dell’Ersu Catania, il presidente Alessandro Cappellani e il direttore Valerio Caltagirone.

Durante l’incontro sono stati trattati diversi temi:

  • le problematicità riguardanti il bando di concorso per l’anno corrente;
  • i pasti per gli studenti assegnatari/idonei (in tal senso è stata richiesta l’eliminazione della distinzione tra studenti di primo anno e studenti di anni successivi ed un aumento della soglia dei 360 pasti gratuiti);
  • l’eventuale scorrimento per le borse di studio, per il quale è stato assicurato il massimo impegno per procedere ad un nuovo scorrimento entro fine dicembre o al massimo entro metà gennaio.

Altri due temi affrontati sono stati quelli riguardanti il servizio ristorazione e il servizio di manutenzione delle residenze: per quanto riguarda il primo, è stato comunicato che nel mese di Gennaio dovrebbe essere emanato il bando per il nuovo affidamento del servizio e che, di concerto con l’Università, si sta lavorando per ampliare la mensa “Vittorio Emanuele”.

A margine dell’incontro, constatata l’assenza dei Rappresentanti degli Studenti all’interno del CdA dell’ente, è stata richiesta la possibilità di poter partecipare alla stesura del bando per il prossimo anno accademico 2019/2020, ottenendo la completa disponibilità ed apertura da parte dei dirigenti.

I rappresentanti degli studenti e delle residenze universitarie esprimono soddisfazione per l’incontro svolto e per l’istituzione di un tavolo tecnico a difesa del diritto allo studio e a tutela della la comunità studentesca.

In tal senso, ringraziano la dirigenza Ersu Catania per aver ascoltato e compreso le richieste avanzate durante l’incontro e auspicano la possibilità di continuare in futuro a collaborare in questo clima di ascolto e dialogo reciproco.

Personalmente sono molto soddisfatto – aggiunge il senatore accademico siracusano, Giuseppe Fava – per il clima di confronto reciproco che ha caratterizzato l’incontro, un incontro dove, senza alcun colore politico era rappresentata la totalità della comunità studentesca. L’obbiettivo dell’iniziativa lanciata da noi Senatori Accademici e dai rappresentanti al CdA dell’Università, era proprio questo: creare un tavolo tecnico senza colore politico a difesa di tutta la comunità perché il diritto allo studio non né ha appartenenze e né convenienze politiche”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo