Militello, cerimonia commemorativa per Gianluca Sciannaca, l’appuntato dei Carabinieri morto in servizio

La cerimonia si è svolta in due momenti, con la deposizione di un omaggio floreale nella tomba del militare

Nel pomeriggio del 9 gennaio 2019, a Militello in Val di Catania, si è svolta la commemorazione del 3° anniversario della scomparsa dell’appuntato scelto Gianluca Sciannaca.

L’appuntato scelto, nel pomeriggio del 9 gennaio 2016, a Ramacca, unitamente al proprio comandante di stazione e a un commilitone interveniva all’interno di un’abitazione dove si stava consumando un furto. Durante le operazioni di ricerca degli autori del reato, nell’ispezionare il sottotetto nel quale era presente un lucernario, posizionato in corrispondenza della tromba delle scale, una delle lastre di vetro cedeva sotto il peso del militare, causandone la caduta da un’altezza di circa 12 metri e quindi la morte, per le gravissime lesioni riportate.

La cerimonia si è svolta in due momenti, con la deposizione di un omaggio floreale nella tomba del militare, alla presenza di un picchetto d’onore, e successivamente con la celebrazione della Santa Messa a suffragio, presso la Chiesa di San Nicolò – SS. Salvatore.

SONY DSC

Alla commemorazione, con i familiari del militare, hanno partecipato il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Catania, col. Raffaele Covetti, il Comandante della Compagnia Carabinieri di Palagonia, il sindaco di Militello in Val di Catania, Giovanni Burtone, il vice sindaco di Ramacca, Filippo Licciardello, e una rappresentanza dell’Associazione Nazionale Carabinieri.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo