Catania, nonostante il divieto di avvicinamento entra a casa dell’ex moglie e la insulta davanti alla Polizia. In manette

A seguito di perquisizione personale, l'uomoè stato trovato in possesso di un mazzo di chiavi dell’abitazione delle vittime, del documento d’identità e della tessera sanitaria di uno dei familiari

Nella giornata di ieri, personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico ha tratto in arresto B.P., responsabile dei reati di maltrattamenti in famiglia, violazione di domicilio e di inosservanza del divieto di avvicinamento alla Persona Offesa con divieto di comunicazione telefonica o telematica.

Nelle prime ore del pomeriggio gli agenti sono intervenuti in un’abitazione di Librino, dove la Sala operativa aveva segnalato una richiesta d’intervento da parte di una donna nella cui abitazione si era introdotto l’ex marito, incurante del divieto di avvicinamento al nucleo familiare emesso dall’Autorità nei suoi confronti.

Peraltro, già nella medesima mattinata, l’uomo era stato accompagnato da personale delle Volanti negli uffici della questura per la stessa motivazione, fatto per il quale la vittima aveva sporto denuncia.

Giunti nell’abitazione della donna, i poliziotti hanno individuato e bloccato B.P. nei pressi del portone d’ingresso dell’abitazione della donna, giustificando la sua presenza sul posto con la necessità di recuperare il proprio portafoglio che aveva dimenticato all’interno di quell’abitazione qualche giorno prima.

Contestualmente al controllo, è giunta la vittima, che è stata subito apostrofata a pesantemente minacciata dal malfattore.

Più approfonditi accertamenti hanno fatto emergere che poco prima B.P. era entrato all’interno dell’abitazione, ignorando il divieto impostogli in tal senso, forzando la porta d’ingresso con una spallata.

A seguito di perquisizione personale, il malfattore è stato trovato in possesso di un mazzo di chiavi dell’abitazione delle vittime, del documento d’identità e della tessera sanitaria di uno dei familiari.

Arrestato e condotto in questura, B.P., su disposizione del Pm di turno, è stato trattenuto nelle Camere di sicurezza, in attesa del rito di convalida.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo