Ragazzino accoltellato alla gola a una festa di compleanno a Vizzini: in manette il festeggiato

Presi da una eccessiva euforia, festeggiato e invitati sembra abbiano abusato di sostanze stupefacenti e alcoliche fino a perdere ogni freno inibitore

I Carabinieri della stazione di Vizzini hanno arrestato nella flagranza il 20enne Samuele Monterosso, del posto, poiché ritenuto responsabile di tentato omicidio.

Il giovane, ieri sera, ha invitato a casa la ristretta cerchia di amici, tra i quali un 14enne, per festeggiare il ventesimo compleanno.

Presi da una eccessiva euforia, festeggiato e invitati sembra abbiano abusato di sostanze stupefacenti e alcoliche fino a perdere ogni freno inibitore. Circostanza che a un certo punto della serata ha visto il padrone di casa alzarsi di scatto, recarsi in cucina a prendere un coltello, tornare indietro e, pronunciando frasi deliranti, afferrare per i capelli il minorenne e infliggergli un taglio al collo da parte a parte per poi fuggire via.

La provvidenziale telefonata fatta ai Carabinieri da uno degli esterrefatti invitati, ha consentito l’intervento sul posto di un’ambulanza del 118 che ha soccorso e trasportato la vittima all’ospedale di Lentini (SR), dove i medici hanno dovuto richiudere la ferita, lunga circa 15 cm, applicando 40 punti di sutura e constatando che solo per pura fatalità non erano stati intaccati organi vitali (30 i giorni di prognosi rilasciati s.c.).

La caccia all’uomo organizzata dai Carabinieri è terminata nei pressi dell’abitazione di un conoscente, luogo in cui il fuggitivo stava tentando di trovare rifugio.

L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato associato al carcere di Caltagirone.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo