Paternò, sorvegliato speciale minaccia i medici del pronto soccorso per essere visitato subito: denunciato

I medici, che non riuscivano a calmare il soggetto, hanno chiesto aiuto al 112 che ha immediatamente consentito l’intervento di una pattuglia del Nucleo Radiomobile che è riuscita a bloccare il sorvegliato

I Carabinieri della Compagnia di Paternò hanno denunciato un pregiudicato di 53 anni del posto, poiché ritenuto responsabile di violazione degli obblighi inerenti la sorveglianza speciale di pubblica sicurezza nonché porto ingiustificato di arma bianca.

L’uomo, la scorsa notte, in stato di alterazione psicofisica dovuta all’abuso di alcol, si è presentato al pronto soccorso del locale nosocomio dove ha iniziato a minacciare verbalmente il personale sanitario reo di non ammetterlo immediatamente a visita.

I medici, che non riuscivano a calmare il soggetto, hanno chiesto aiuto al 112 che ha immediatamente consentito l’intervento di una pattuglia del Nucleo Radiomobile che è riuscita a bloccare il sorvegliato.

L’uomo, sottoposto a perquisizione, è stato trovato in possesso di  un coltello a serramanico con una lama lunga circa 7 cm, sottoposto a sequestro.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo