Catania, lavoratori della “Ltm” salvi. Concluso ieri il passaggio da Sicilia discount a Ergon consortile

Ugl terziario: “Fatto tutti gli sforzi possibili insieme alle società per evitare licenziamenti”

Si sono concluse ieri le procedure per il passaggio di 90 unità lavorative impiegate all’interno dell’azienda “Logistica terra mare” di Piano Tavola che, adesso, dopo aver lavorato per diversi anni per conto di Sicilia discount, dovranno garantire i servizi per Ergon consortile. Si chiude, dunque, positivamente una vicenda che aveva lasciato tutti con il fiato sospeso per alcuni mesi, da quando in particolare il mondo della grande distribuzione organizzata ha dovuto subire un nuovo shock, questa volta causato dall’uscita di scena del gruppo Abate.

La grande piattaforma logistica, quindi, ritornerà a breve ad essere nuovamente operativa dopo la conclusione delle trattative e degli aspetti burocratici avvenuti in Confindustria. “Siamo molto soddisfatti, poiché il risultato è frutto di tutto lo sforzo possibile che abbiamo profuso, grazie anche al dialogo con le due aziende che, a loro volta, hanno saputo ben gestire la delicata vertenza in cui il personale non ha perso nulla in termini economici e contrattuali, sia dalla parte uscente che da quella subentrante – dichiarano Carmelo Catalano e Vito Tringale, rispettivamente segretario e vice della federazione provinciale Ugl terziario -. Ci auguriamo, adesso, che invece si trovi presto una soluzione per ricollocare i 40 dipendenti che erano in capo ad Abate, dopo che si sono trovati senza lavoro a causa della chiusura delle attività del gruppo etneo, che per anni ha operato nel settore dei supermercati. Da parte nostra continueremo a chiedere di non spegnere le luci su queste persone, affinché possano essere assorbite da imprese locali operanti nel comparto della logistica.”

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo