Paternò, fratelli spacciano dorga ai domiciliari: uno arrestato e uno denunciato

L’eccessivo viavai di persone dal quel domicilio ha insospettito i militari che, dopo un lungo servizio di osservazione, hanno trovato il momento opportuno per accedere nell’immobile ed eseguire una perquisizione

I Carabinieri della stazione di Paternò hanno arrestato nella flagranza il 23enne Daniele Apolito e denunciato il fratello 20enne, entrambi già agli arresti domiciliari per reati in materia di droga, poiché ritenuti responsabili di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti.

L’eccessivo viavai di persone dal quel domicilio ha insospettito i militari che, dopo un lungo servizio di osservazione, hanno trovato il momento opportuno per accedere nell’immobile ed eseguire una perquisizione.

Operazione che ha consentito di rinvenire e sequestrare: 6 involucri in plastica contenenti 100 grammi di marijuana; 1 bilancino elettronico di precisione; nonché del materiale comunemente utilizzato dagli spacciatori per confezionare le dosi di stupefacente da porre in commercio.

Nel medesimo contesto, gli operanti trovavano addosso al fratello 20enne alcune dosi di marijuana pronte ad essere piazzate.

L’arrestato, ammesso al giudizio per direttissima, è stato associato al carcere di Catania Piazza Lanza così come disposto dal giudice.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo