Ospedale di Acireale, l’ufficio Ticket è regolarmente in funzione e in piena efficienza

All’ufficio ticket del nosocomio sono assegnati due operatori che espletano la loro attività, tutti i giorni, regolarmente

L’Ufficio ticket dell’Ospedale è regolarmente in funzione e in piena efficienza”. È secca la replica del direttore medico dell’Ospedale “Santa Marta e Santa Venera”, Alfio Cristaudo, alle dichiarazioni del consigliere comunale Giuseppe Vasta.

Sorprendono e non poco – aggiunge il dr. Cristaudo – le dichiarazioni del consigliere Vasta e le notizie diffuse che oltre a procurare un immotivato allarme, causano anche un danno d’immagine alla struttura e al personale che vi opera“.

All’ufficio ticket del nosocomio sono assegnati due operatori che espletano la loro attività, tutti i giorni, regolarmente.

Al giorno d’oggi – continua Cristaudo – non sono pervenute segnalazioni di disservizi. Non si capisce come sia possibile affermare il contrario”.

Nel mese di febbraio a seguito del grave episodio che ha interessato l’ufficio, e ci si riferisce alla tentata rapina del mese di gennaio, le casse ticket dell’Ospedale sono state chiuse per i provvedimenti del caso. I cittadini hanno effettuato i pagamenti utilizzando i totem gialli collocati in Ospedale, rivolgendosi alle casse ticket del Distretto sanitario di Acireale, o tramite Posta e Lottomatiche.

L’Ospedale di Acireale è e rimane un punto di riferimento per la popolazione – conclude il dr. Cristaudo – ed è annoverato fra i centri di eccellenza per il trattamento di diverse patologie. Questo, tuttavia, non ci soddisfa e puntiamo sempre al miglioramento dei servizi e degli standard organizzativi. In questo senso, sono sempre ben accolte le opinioni di chi condivide con noi questo impegno, anche se differenti o critiche. Saremo pertanto ben lieti di incontrare il consigliere Vasta in seno alla Commissione consiliare per discutere insieme sui temi che saranno posti all’Ordine del giorno, in spirito di reciprocità e nel rispetto dei ruoli e dei compiti istituzionali“.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo