Volley, PlayOff: Elios Messaggerie Catania perde a Macerata e si qualifica per la nuova A3

Le forze saranno temporaneamente dirottate anche sulle giovanili di Volley Catania Gupe

Elios Messaggerie Catania colpita e affondata, mentre Macerata Menghi Shoes con un nuovo 3-0 sui rossazzurri in Gara 2, stacca il pass per i quarti di finale. I rossazzurri tornano a Catania con un 2-0 negli ottavi di finale dei PlayOff A2 Credem Banca 18/19 e si qualificano per la nuova serie A3 della pallavolo maschile italiana.

Una partita a due velocità quella di Volley Catania, che nei primi due set è stata sempre sotto, subendo il gioco più preciso e più lucido di Macerata, rimettendo in campo quello che si era visto al PalaCatania. Il mento, i rossazzurri, lo hanno rialzato nel terzo set, quando hanno dato prova di volere tentare un recupero, quando la formazione avversaria è cambiata. Impresa non riuscita. Quando Macerata ha ripreso il ritmo, il vantaggio è stato annullato e, ancora una volta, la furia russa Igor Tiurin ha portato la sua squadra fino alla vittoria.

Una sconfitta e una qualificazione in A3, ma per coach Mauro Puleo oggi il bicchiere è comunque mezzo pieno: “Ho detto ai ragazzi che la terza posizione alla fine del girone di andata non è stata un caso, poi gli infortuni hanno pesato troppo, fino alla vigilia dell’inizio di questa seconda fase. Loro hanno dato prova di carattere rimanendo uniti e continuando a dare il massimo anche negli”. Una parabola, quella rossazzurra, con 26 punti conquistati all’andata e solo 13 al ritorno, con infortuni che hanno messo a dura prova il roster a cominciare dall’incidente che ha coinvolt Federico Mazza, passando per l’infortunio di Cesare Gradi e per il recente problema al ginocchio di Juan Ignacio Finoli.

Finisce così un’altra stagione di serie A e, nonostante la permanenza in serie A2 non fosse stato il nostro obiettivo iniziale, per una fase dal Campionato abbiamo creduto di poterci ambire. Ce lo saremmo meritato”. E’ il commento a caldo del presidente Natale Aiello, in trasferta con i suoi giocatori, che aggiunge: “La seconda fase di questo campionato è stata una disfatta rispetto a quanto fatto all’inizio, ma questa è stata una stagione travagliata. Da domani, dopo una fase di riflessione, che sicuramente dovremo affrontare, lavoreremo al roster da mettere in campo l’anno prossimo, cominceremo sicuramente con alcune conferme importanti, che sono quelle dei nostri giovani”.

Le forze saranno temporaneamente dirottate anche sulle giovanili di Volley Catania Gupe, dove la Under 18 ha vinto gara 1 delle finali provinciali, con l’obiettivo di raggiungere la fase nazionale. Si guarda anche alla salvezza della Serie B. Tanta carne al fuoco dunque e l’annuncio di una fase di stage estivi dedicati ai giovanissimi under14.

LA PARTITA

Il primo set è della Menghi Shoes nonostante i rossazzurri, in campo e dalla panchina, ci mettano tutta la buona volontà. Il primo punto etneo della partita è una smanacciata di Bonacic (3-1) e sono due gli ace dei suoi compagni, il primo di Porcello (6-4) e il secondo di Corrado (16-17), che determina anche il primo vantaggio per Elios Messaggerie. Si procede in parità, ma nella fase finale i padroni di casa sono più determinati (25-22).

Nel secondo set, nonostante una buona partenza rossazzurra (4-5) è ben presto evidente che i rossazzurri hanno accusato il colpo del primo set e non riescono ad uscire dal loop degli errori. Quando anche la seconda frazione di gioco sarà ad appannaggio dei padroni di casa, sul tabellino saranno 11 gli errori rossazzurri in battuta.

Terzo set e Catania ci crede e parte subito con il piede sull’acceleratore. Un ace di Porcello porta in casa rossazzurra il primo + 4 (7-11) che conferma il capitano Finoli con una palla a terra di prima intenzione (9-13). Il vantaggio rimane fino a quando un turno di battuta di Igor Tiurin riporta Macerata in parità. Si va ai vantaggi e Menghi Shoes si qualifica per i quarti di finale (29-27).

MENGHI SHOES MACERATA – ELIOS MESSAGGERIE CATANIA 3-0

PARZIALI: 25-22, 25-17, 29-27

MENGHI SHOES MACERATA: Franceschini 8, Nasari 4, Valchev 2, Casoli 10, Molinari 1, Tiurin 21, Bussolari 2, Partenio 6, Gabbanelli. Non entrati: Peda, Miscio, Tartaglione, Gonzi, Condorelli. Allenatore: Adriano Di Pinto.

ELIOS MESSAGGERIE CATANIA: Porcello 5, Petrone, Corrado 5, Gradi 5, Toselli 1, Finoli 2, Bonacic 15, Cillemi, Mazza 11, Pricoco. Non entrati: Reina, De Costa. Allenatore: Puleo.

ARBITRI: Giuseppe De Simeis, Pierpaolo Di Bari
NOTE: Durata set: 28’, 25’, 33’ Totale: 86’


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo