Catania, concluso il progetto “Il mare che vogliamo” all’istituto Duca degli Abruzzi

Parallelamente all’European Maritime Day, in programma a Lisbona, l'associazione Marecamp ha voluto ribadire come i giovani siciliani giochino un ruolo fondamentale nella tutela del mare

“Il Mare che vogliamo: pulito, biodiverso e protetto” questo è il nome del progetto che si è concluso stamattina con la proiezione, da parte dell’associazione “Marecamp”- già promotrice della Giornata Nazionale del Mare, lo scorso 11 aprile a Catania- nell’aula Magna del Politecnico del Mare “Duca degli Abruzzi”.

Un evento che ha visto la presenza degli studenti delle varie scuola coinvolte. Al tavolo della conferenza la dirigente dell’istituto “Duca degli Abruzzi” Brigida Morsellino, il docente della scuola “L. Castiglione” di Bronte Placido Calì, la docente dell’istituto comprensivo a indirizzo musicale “Verga” di Vizzini Camilla Grasso, il presidente dell’associazione Marecamp Onlus Dario Garofalo, il delegato territoriale di Coop Alleanza 3.0 Gisella Privitera, il direttore scientifico dell’associazione Marecamp Clara Monaco, le docenti del convitto nazionale “Cutelli” di Catania Loredana Giannetto e Diana Merlino.

Parallelamente all’European Maritime Day, in programma a Lisbona, l’associazione Marecamp con la proiezione del filmato ha voluto ribadire come i giovani siciliani giochino un ruolo fondamentale nella tutela del mare, anche attraverso piccoli gesti che, sommati l’uno all’altro, sono in grado di fare la differenza.

Concetti sposati in pieno anche dalla dott.ssa Morsellino che nel corso della manifestazione ha ribadito come “il mare è sempre stato fonte di ricchezza, di unione, di commerci e di aggregazione un mezzo per conoscere, condividere e unire. Oggi però – prosegue la dirigente dell’istituto “Duca degli Abruzzi” di Catania- assistiamo ad un momento dove questa grande ricchezza viene distrutta ed oltraggiata perchè qualcuno non si riesce a capire l’ecosistema di vitale importanza che ci circonda. Ben vengano questo tipo di iniziative e, anzi, colgo l’occasione per ringraziare tutti coloro che si sono attivati affinchè questo evento potesse riscuotere il successo che merita”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo