Catania, tratta di esseri umani e dello sfruttamento della prostituzione. In questura incontro con delegazione del Niger

Agli ospiti sono state illustrate le modalità operative di accoglienza e di identificazione dei migranti provenienti dalle coste nordafricane

Nell’ambito della missione europea Eucap Sahel Niger, lo scorso 14 maggio, il questore di Catania Alberto Francini ha incontrato, nella sala stampa della questura, la delegazione del Niger composta dal vice direttore della Sorveglianza del Territorio Ismaïla Hassane e dal vice direttore della Sicurezza Pubblica della Polizia Nazionale Abdoul Azizou Laouali Harou; alla conferenza hanno partecipato anche il dirigente dell’ufficio Immigrazione Maria Antonia Compagnini e il funzionario della Squadra Mobile 2ª Sezione – Criminalità extracomunitaria e prostituzione, Cristina Fatuzzo.

Sul tappeto, i temi dell’immigrazione clandestina, della tratta di esseri umani e dello sfruttamento della prostituzione.

Agli ospiti sono state illustrate le modalità operative di accoglienza e di identificazione dei migranti provenienti dalle coste nordafricane, con particolare riguardo alle linee guida ministeriali e alle Standard Operating Procedure. Grande rilevanza è stata data alla sinergia tra gli attori coinvolti (Croce Rossa e Unhcr, solo per citarne alcuni) e all’importanza dei flussi informativi tra gli enti protagonisti della gestione emergenziale.

Sul fronte dell’attività delle attività di repressione dei crimini legati allo sfruttamento dell’emergenza umanitaria, è stato presentato un breve excursus sulla composizione della Task Force, della quale fanno parte i rappresentanti delle Agenzie Europee Europol, Easo e Frontex) e sul coordinamento della Procura della Repubblica, per quanto attiene l’individuazione degli scafisti e le indagini sui gruppi criminali che lucrano sulle “traversate della morte” e sullo sfruttamento della prostituzione delle giovani che arrivano clandestinamente sulle coste italiane.

Uno scambio di doni, offerti dagli entusiasti convitati, ha suggellato la conclusione del breve seminario.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo