Elezioni Europee, Mirabella (FdI): “A Gravina crescita esponenziale”

Nel Comune etneo il partito ottiene il 9,52 % dei consensi: Giorgia Meloni supera Berlusconi

L’ottimo risultato ottenuto da Fratelli d’Italia nella nostra città, in questa competizione elettorale per il Parlamento europeo, rappresenta il frutto di un lavoro svolto capillarmente sul territorio”. Con queste parole Emanuele Mirabella, dirigente nazionale e coordinatore cittadino del partito guidato da Giorgia Meloni commenta il dato ottenuto da Fratelli d’Italia a Gravina di Catania, che con il 9,52 % dei voti è tra i più alti della provincia etnea e a pochi passi dal sorpasso su Forza Italia che qui si ferma all’11 % ben al di sotto del dato regionale e provinciale.

Si tratta di una crescita che possiamo definire esponenziale – ha continuato – se consideriamo il 2,2 % di partenza ottenuto alle scorse elezioni europee. La visione politica di Giorgia Meloni fatta di concretezza, coerenza e soprattutto che mira a ricostituire un fronte organico del centrodestra ci ha consentito, inoltre, di ottenere nella nostra città un riconoscimento del suo ruolo di leader oltre gli steccati di partito: per inciso, qui a Gravina di Catania Giorgia Meloni ottiene 535 preferenze contro le 486 di Silvio Berlusconi. Anche il senatore Raffaele Stancanelli ottiene un buon risultato registrando 297 preferenze, seguito da Luca Cannata, con 198 voti, il quale oltretutto su base provinciale costituisce una vera e propria sorpresa raggiungendo le 1715 preferenze, e da Carolina Varchi che, sempre a Gravina, conquista 65 voti. Questi risultati sono il punto di partenza per continuare a costruire consenso e restituire ai territori rappresentanza politica determinata e competente”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo