Catania, ruba al supermercato e, fermato, fornisce false generalità: arrestato

L’uomo aveva oltrepassato le barriere antitaccheggio rifiutandosi di mostrare il contenuto di una borsa che portava a tracolla e minacciando ritorsioni

Immagine di repertorio

Nel  pomeriggio di ieri, personale delle Volanti procedeva all’arresto, per il reati di rapina impropria e false attestazioni a Pubblico Ufficiale sulla propria identità personale, di Salvatore Musumeci (classe ‘61) pregiudicato.

Nello specifico, alle 14,10 circa di ieri, la Sala Operativa inviava personale a bordo di volante al Simply ove era stato segnalato un individuo, del quale veniva fornita dettagliata descrizione, che si era impossessato di merce e aveva oltrepassato la barriera antitaccheggio dileguandosi per le vie Adua e Fiorentino.

Il personale, prontamente portatosi su via Fiorentino, intercettava e bloccava il soggetto corrispondente alla descrizione. Questi, privo di documenti, forniva agli operanti generalità che, dai successivi accertamenti, risultavano essere false. Nel contempol’addetto alla vigilanza che aveva allertato la Sala Operativa confermava agli operanti che il soggetto fermato era quello che poco prima aveva oltrepassato le barriere antitaccheggio rifiutandosi di mostrare il contenuto di una borsa che portava a tracolla e minacciando ritorsioni qualora l’addetto alla vigilanza avesse avvisato le forze dell’ordine.

Gli agenti procedevano quindi a perquisizione personale del soggetto e rinvenivano, all’interno della borsa a tracolla, la merce appena asportata dall’esercizio commerciale; questa consisteva in 6 scatolette di tonno e in una confezione di gel per capelli per un valore complessivo di 27,45 euro.

Musumeci è stato tratto in arresto e, su disposizioni del Pm di turno, sottoposto agli arresti domiciliari in attesa del giudizio direttissimo.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo