Acireale, ritenuti responsabili di cinque rapine, furto d’auto e possesso d’armi: arrestati

Tutti fatti commessi nel 2018. L’elemento fondante per l’individuazione del terzetto è stato l’analisi delle immagini tratte dai sistemi di video sorveglianza nei luoghi interessati dalle attività delittuose

Nella giornata di ieri, la Polizia di Stato ha dato esecuzione a un’ordinanza applicativa di misure cautelari personali, emessa l’8 giugno dal Gip del Tribunale di Catania, nei confronti di tre persone: Salvatore Pirruccio nato ad Acireale il 06/06/1990; Giuseppe Leotta, nato a d Acireale il 25/09/1992 e Orazio Brancato, nato ad Acireale il 30/09/1996.

I destinatari della misura cautelare sono ritenuti responsabili di ben cinque rapine ai danni di supermercati nel centro acese, di furto di autovetture e possesso di armi – fatti commessi nel settembre 2018.

L’emissione dei provvedimenti sopracitati, è il frutto di un’articolata attività di indagine svolta dalla Sezione Investigativa del Commissariato di Acireale che attraverso la ricostruzione delle singole dinamiche, che mostravano tutte evidenti similarità sia esecutive sia sotto l’aspetto dei mezzi utilizzati, oltre alle caratteristiche fisico somatiche degli autori, travisati da passamontagna.

L’elemento fondante per l’individuazione del terzetto è stato l’analisi delle immagini tratte dai sistemi di video sorveglianza nei luoghi interessati dalle attività delittuose, che hanno permesso di individuare l’autovettura di proprietà di uno dei rapinatori, con la quale effettuavano, prima di ogni rapina, un preventivo sopralluogo.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo