Catania, ritirata la patente a 7 “furbetti” della corsia di emergenza

Per due trasgressori la scorrettezza, accompagnata da scuse pretestuose e tanta arroganza, è costata una denuncia per procurato allarme e per minaccia a pubblico ufficiale

Nell’ambito dei servizi mirati al controllo del territorio e alla vigilanza stradale predisposti dal Compartimento Polizia Stradale “Sicilia Orientale” di Catania, una pattuglia, durante l’espletamento del servizio lungo la Tangenziale di Catania, ha ritirato ben sette patenti di guida ai cosiddetti “furbetti” della corsia di emergenza che, in presenza di traffico intenso, incuranti dell’importanza di lasciare libera la predetta corsia, sfrecciano in barba a quanti rispettosi e consapevoli, aspettano pazientemente incolonnati.

Per due trasgressori, la scorrettezza morale e giuridica evidenziata dalla infrazione commessa, accompagnata da scuse pretestuose e tanta arroganza, è costata una denuncia per procurato allarme e per minaccia a Pubblico Ufficiale.

Con fare arrogante e frasi ingiuriose, infatti, i due hanno minacciato i poliziotti di ripercussioni, per poi cercare di giustificare il proprio comportamento con un improvviso malore della passeggera. Tuttavia, nel momento in cui è arrivata l’ambulanza con personale medico a bordo, “la paziente” ha rifiutato le cure.

Continuo e attento sarà l’impegno della Sezione di Polizia Stradale a tutela e controllo sull’uso delle strade.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo