Vertenza Almaviva Contact. Ordine del giorno PD: “governo intervenga per salvaguardia posti”

I parlamentari regionali del PD hanno sottolineato la grave situazione che investe il comparto delle telecomunicazioni nell’Isola

“Il governo ha l’obbligo di intervenire al fine di salvaguardare la continuità occupazionale del gruppo Almaviva Contact, tutelando i 20 mila lavoratori siciliani che operano nel settore dei call center, scongiurando una catastrofe sociale”. I parlamentari regionali del PD hanno così sottolineato in un ordine del giorno accettato come raccomandazione dal governo, la grave situazione che investe il comparto delle telecomunicazioni nell’Isola.

“Il comparto economico dei call center è investito da una crisi profonda che sembra preludere al collasso, a causa della riduzione del 70 per cento dei volumi di traffico comunicata dai due principali committenti, WindTre e Tim e dell’incertezza per la commessa Alitalia. La prospettiva attuale per il sito di Palermo, che impiega la maggior parte dei lavoratori dell’azienda, è pertanto quella di una contrazione dei livelli occupazionali pari, secondo le stime dei sindacati, a circa il 45 per cento, con oltre 1.200 lavoratori a rischio. E’ indispensabile – concludono – che il governo regionale intervenga presso il Ministero del Lavoro e dello Sviluppo economico affinché sia aperto un tavolo di crisi con le aziende operanti nel settore dei call center. Le organizzazioni sindacali erano state ascoltate nei giorni scorsi dalle commissioni Lavoro ed Attività produttive dell’Ars”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo