Gravina di Catania, riuso e solidarietà: l’associazione Emmaus Italia lancia il mercato dell’usato

Il ricavato di questa iniziativa sarà impiegato nell'autofinanziamento di attività di animazione sociale dedicato alle fasce deboli della popolazione

La logica del riuso associata alla solidarietà: questa l’idea di fondo dell’iniziativa “Passione Civile”, il campo di volontariato dell’Associazione Emmaus Italia patrocinata dall’amministrazione guidata dal sindaco Massimiliano Giammusso. «La diffusione della cultura del rispetto dell’ambiente passa anche da iniziative come questa – ha commentato il primo cittadino – grazie a queste attività sarà possibile dare nuova vita alle cose che non usiamo più e che altrimenti andrebbero in discarica, sostenendo inoltre azioni concrete di solidarietà». Anche il presidente del Consiglio comunale Claudio Nicolosi, promotore dell’iniziativa insieme all’assessore ai Servizi sociali Francesco Licciardello, ha invitato i cittadini a contribuire: «Abbiamo la possibilità di dare valore aggiunto alle cose inutilizzate – ha commentato Nicolosi – il valore della solidarietà verso chi ha più bisogno». A spiegare i dettagli dell’iniziativa è l’assessore Licciardello: «Fino al 25 agosto 2019 i cittadini potranno contattare l’associazione Emmaus al numero 371 4147264 per concordare il ritiro gratuito, direttamente a casa, di mobili, oggetti, vestiario, libri, quadri, biciclette ecc. – ha spiegato l’assessore – naturalmente si possono donare oggetti in buone condizioni che possono essere riutilizzati, e a questo proposito i volontari dell’associazione, in via preliminare, ne valuteranno lo stato. Tutti gli oggetti raccolti saranno messi in vendita al mercatino dell’usato solidale gestito dalla stessa associazione, che ha una sede qui a Gravina in via Madonna di Fatima 63- 67. Il ricavato di questa iniziativa sarà impiegato nell’autofinanziamento di attività di animazione sociale dedicato alle fasce deboli della popolazione».

Il mercatino sarà aperto dal martedì al sabato dalle 9 alle 12 e dalle 16 alle 20, mentre resterà chiuso il giovedì.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo