Catania, con una Moto Ape inseguono bus Amt per aggredire l’autista: fermati

Obiettivo era l’autista del bus il quale si era “macchiato” del grave affronto di non essersi fermato a far salire alcuni parenti che lo stavano attendendo

Non proprio spettacolare, ma senz’altro strano, l’inseguimento innescato dalla “Moto Ape”, con a bordo tre pregiudicati, nei confronti di un bus dell’Amt, la sera dello scorso 15 agosto.

Teatro del bizzarro evento il viale Kennedy dove, però, era schierato il dispositivo di sicurezza interforze, predisposto dal questore di Catania che ha consentito di bloccare sul nascere un’azione che poteva degenerare.

Obiettivo dei tre pregiudicati catanesi che occupavano il motocarro era l’autista del bus il quale si era “macchiato” del grave affronto di non essersi fermato a far salire alcuni parenti dei tre che lo stavano attendendo.

Il conducente AMT ha immediatamente formulato il 112 NUE, grazie al quale è tempestivamente intervenuta una Volante che ha bloccato i tre – che frattanto erano riusciti a tagliare la strada al bus – mentre tentavano, senza riuscirci, di aggredire l’autista.

Tutti e tre sono stati prelevati dagli agenti che li hanno condotti in Questura, qui sono stati identificati e denunciati in stato di libertà per interruzione di pubblico servizio.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo