Aci Trezza, con “Aux flambeaux” e il Festival della canzone il via ai festeggiamenti in onore della Madonna della Buona Nuova

A fare da prologo nei giorni scorsi è stato il Triduo di preparazione, predicato dal vice rettore del Seminario vescovile di Acireale don Raffaele Stagnitta

Archiviate le celebrazioni in memoria del martirio del patrono San Giovanni Battista, per Aci Trezza si apre ufficialmente il mese dedicato alla compatrona Madonna della Buona Nuova. A fare da prologo nei giorni scorsi è stato il Triduo di preparazione, predicato dal vice rettore del Seminario vescovile di Acireale don Raffaele Stagnitta.

Domani venerdì 30 agosto, invece, i festeggiamenti mariani entreranno nel vivo con la celebrazione eucaristica officiata alle 19 nella chiesa parrocchiale di Santa Maria La Nova dal trezzoto don Marcello Zappalà, parroco della parrocchia Santissimo Salvatore di Acireale. Seguirà la suggestiva processione “Aux flambeaux” che, percorrendo le vie Dusmet, Calabretta e Provinciale, giungerà fino alla chiesa madre dove si terrà un momento di preghiera e riflessione conclusivo.

In serata, poi, alle 21 allo Scalo di alaggio andrà in scena il 27° Festival della canzone “Città di Aci Trezza”, una serata all’insegna della musica magistralmente coordinata come sempre dal direttore artistico Giovanni Giuffrida. Durante l’evento, arricchito come sempre da momenti dedicati al ballo, al cabaret e alla moda, ci sarà anche la consegna del premio “U pisci a mari” a cura dell’omonima associazione culturale guidata da Giuseppe Buzzurro.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo