Caltagirone, ripetuti maltrattamenti alla convivente: disposto il divieto di avvicinamento

Disposta la misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa, con particolare riferimento al domicilio proprio e dei suoi prossimi congiunti e al luogo ove eventualmente esercita attività lavorativa

La Polizia di Stato ha arrestato un pluripregiudicato 52enne in esecuzione dell’ordinanza, emessa ieri, dal Tribunale di Caltagirone, con la quale è stata disposta la misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa, con particolare riferimento al domicilio proprio e dei suoi prossimi congiunti e al luogo ove eventualmente esercita attività lavorativa.

In particolare, il predetto nel corso del tempo ha ripetutamente maltrattato la convivente, sottoponendola ad atti di violenza fisica e psicologica costringendola, infine, ad allontanarsi dalla propria abitazione, dopo un’aggressione fisica avvenuta pochi giorni orsono, alla presenza dei figli minori della stessa, cagionandole una lesione dalla quale ne derivava una malattia.

Pertanto, tenuto conto della personalità dell’indagato, pluripregiudicato, e che nel caso in specie ricorrono i fattori che segnalano la sussistenza del rischio di recidiva, quello della presenza di gravi minacce omicide nonché l’escalation della violenza tramutatasi da verbale in fisica, la locale Procura della Repubblica, ha richiesto ed ottenuto dal Tribunale, segnatamente dal Giudice per le indagini preliminari, l’emissione della predetta Ordinanza, eseguita dagli uomini del Commissariato Distaccato di Caltagirone.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo