Gravina di Catania, politica partecipata: si insedia la Consulta Ambiente e qualità della vita

Oggi la prima seduta dell'organo partecipativo e consultivo

Si è insediata oggi (16 settembre 2019) la Consulta comunale “Tutela dell’Ambiente e della Qualità della vita”. Alla prima seduta dell’organo partecipativo e consultivo, nella Sala consiliare del Comune di Gravina, erano presenti il sindaco Massimiliano Giammusso, l’assessore con delega all’Ambiente Salvo Santonocito, il presidente del consiglio comunale Claudio Nicolosi e il consigliere comunale Paolo Kory.

«Con la costituzione della Consulta per l’Ambiente e la Qualità della vita completiamo il quadro degli organismi a supporto dell’amministrazione. Alle Consulte su Giovani, Sport, Cultura, Sociale e Commercio se ne aggiunge una che assume un valore strategico – ha commentato in apertura dei lavori il primo cittadino – poiché oggi la qualità della vita è legata anche agli aspetti urbanistici, il decoro urbano e naturalmente alla gestione virtuosa dei rifiuti. Ricordo in questa sede l’importanza delle Consulte, il cui lavoro è, in primo luogo, frutto della partecipazione dei cittadini e delle realtà associative del territorio, svolgendo quindi una funzione propositiva. Hanno anche un ruolo consultivo, infatti l’Amministrazione può avvalersi del parere della Consulta su determinate questioni». «Con la Consulta avvieremo un percorso sinergico – ha dichiarato l’assessore Santonocito – ringrazio i funzionari del mio assessorato e auguro buon lavoro ai tutti i componenti».

A presiedere la Consulta sarà Stefano Melluso (Associazione CAI Catania), a ricoprire la carica di vicepresidente sarà Alfredo Giunta (associazione Ambiente Nostrum), mentre il ruolo di segretario è stato affidato a Giorgia Mammano (Rotaract club Catania Nord). «Il mio delegato all’interno della Consulta sarà Giuseppe Forzese – ha commentato il sindaco Giammusso – un esponente attivo della politica gravinese nell’ambito del movimento “Rinnova Gravina”. In qualità di esperto ho designato Ottavio Ecora, anche lui gravinese, che possiede delle specifiche professionalità e competenze trattandosi del responsabile del controllo gestione di Simeto Ambiente».

Gli altri componenti della Consulta sono: Carmelo Rascunà per l’Associazione Guardia Nazionale Ambientale; Agata Anna Maria Fausta Milazzo per l’Associazione Fare nostrum; Maria Concetta Giuliano per l’ Associazione ISDE Medici per l’ambiente; Salvatore Borgese per l’Associazione FIAB CATANIA Mountain bike sicilia ADS; Mario Platania per la parrocchia S.Antonio di Padova; Mario Ferlito per l’Associazione Orione; Maria Miceli per l’Associazione ANTAONLUS; Alessandro Moschetti per l’Associazione Rotaract club Catania; Claudio Torre per l’Associazione Rotaract club Catania Est; Angelica Petrina per l’Associazione LAV; Giuseppe Buda per l’Associazione PROLEGIS; Daska Malgorzata Grazyna per l’Associazione CITRUS.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo