Catania, teatro Bellini, Cisl: “la politica faccia quadrato e trovi soluzioni”

La Cisl catanese e la Fistel regionale lanciano un appello al presidente della Regione e a tutte le forze politiche regionali affinché si ricerchino ogni possibile soluzione per salvare il Bellini

“La politica faccia quadrato e trovi soluzioni per salvare il Teatro Vincenzo Bellini”. La Cisl catanese e la Fistel regionale lanciano un appello al Presidente della Regione e a tutte le forze politiche regionali affinché si ricerchino ogni possibile soluzione per salvare il Bellini.

“Si abbandonino le beghe e la ricerca di responsabilità dello stato attuale in cui versa il Massimo, in questo particolare e storico momento non servono” affermano Maurizio Attanasio, segretario generale della Cisl di Catania e Antonio D’Amico, segretario regionale Fistel Cisl.

“Occorre, invece, la responsabiltà di tutti affinché una delle più grandi istituzioni culturali della nostra terra non chiuda. In un momento dove l’unità d’intenti, anche se portata avanti da schieramenti politici completamente opposti, potrebbe risolvere i gravi problemi che oggi sembrano insormontabili, le organizzazioni sindacati per prime stanno dando esempio di unità e collaborazione su una vertenza così complicata e chiediamo di conseguenza che anche la politica trovi sinergie affinché non sia troppo tardi per il nostro amato Teatro. Il segnale positivo di unità politica che potrebbe essere trasmesso sarebbe d’interesse nazionale come la stessa vertenza ormai ha raggiunto. Non è più un gioco di potere il teatro questa volta rischia veramente di chiudere”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo