Tracollo per il Catania calcio, cinquina dalla Vibonese. Camplone non si dimette, la società riflette

Adesso il doppio confronto casalingo contro Bisceglie (mercoledì sera) e Bari (domenica) in un clima di incertezza he vede il tecnico Andrea Camplone sulla graticola

Tracollo inimmaginabile per il Catania, sconfitto per 5-0 dalla Vibonese con i tanti tifosi etnei giunti in Calabria che, al 19° del secondo tempo quando si era sull’1-0, hanno abbandonato gli spalti in segno di disapprovazione. Padroni di casa in gol dopo 4 minuti con Bernardotto, raddoppio al 28° con Pugliese, tris nel secondo tempo al 6° ancora con Bernadotto, poker al
10° con Bubas su rigore, nel frattempo espulsione di Dall’Oglio al 20° e cinquina finale al 45° con Allegretti.

Adesso il doppio confronto casalingo contro Bisceglie (mercoledì sera) e Bari (domenica) in un clima di incertezza he vede il tecnico Andrea Camplone sulla graticola: il mister ha allontanato l’ipotesi dimissioni e casomai aspetta l’esonero, la società riflette perché così avrebbe tre allenatori da pagare: Camplone, Sottil (esonerato alla fine del campionato scorso) e il nuovo mister. Qualora si decidesse di cambiare la guida della squadra, si potrebbe optare con l’ipotesi interna di Ezequiel Carboni, tecnico della Berretti e già tesserato rossazzurro. Oppure si parla di Cristiano Lucarelli, che però arriverebbe solo in caso di rescissione con Camplone.

 

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo