Carabinieri

Lotta allo sfruttamento della ludopatia: denunciato il titolare di un bar a Santa Venerina

Le segnalazioni di mogli e madri disperate le quali, avvilite per lo sperpero del già poco denaro guadagnato, da parte di mariti e figli in giochi d’azzardo, hanno spinto i militari a organizzare ed eseguire un controllo a tappeto di tutti gli esercizi pubblici della città consentendo, ieri sera, di trovarne uno all’interno del quale era stata predisposta una saletta da gioco riservata

Nel 2017

Catania, picchiò un uomo fino a procurarne la morte: arrestato dai Carabinieri mentre andava a casa della fidanzata

L’analisi delle immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza e l’escussione dei testimoni presenti sul luogo del reato, consentirono di accertare come Gromokov avesse incontrato, in maniera fortuita, Leonardi nei pressi della stazione ferroviaria di Acireale, responsabile quest’ultimo, a detta dell’indagato, di aver sottratto qualche giorno prima un portafogli alla giovane fidanzata

Guardia di finanza

Belpasso, scoperto a Etnapolis punto gioco che accettava illegalmente scommesse “da banco”. Denunciato il gestore

Immagine di repertorio

Al gestore, inoltre, veniva contestata la violazione delle normative antiriciclaggio per aver omesso di identificare e verificare l’identità di ogni cliente titolare del conto gioco online, condotta per la quale è stato segnalato alla Ragioneria Territoriale dello Stato di Catania per l’applicazione della prevista sanzione amministrativa pecuniaria fino a 10mila euro