Catania, fermato in aeroporto con i documenti falsi: stava per imbarcarsi per Malta. Arrestato

L’arrestato, su disposizione del Sostituto Procuratore di turno, è stato accompagnato al Tribunale di Catania per lo svolgimento immediato del rito per “direttissima”, al termine del quale, l’Autorità Giudiziaria, ha disposto la carcerazione nella casa circondariale di Piazza Lanza

Nella mattinata del 7 aprile, la Polizia di Stato, ha arrestato un cittadino nigeriano di nome John Paul classe 1986 perché colto in flagranza del reato di uso di atto falso.

Nel particolare, operatori della Polizia di Frontiera Aerea dell’aeroporto di Catania, durante un’attività di verifica documentale nei confronti dei passeggeri di un volo diretto a Malta, veniva controllato un cittadino nigeriano che ha esibito una carta di identità italiana, un permesso di soggiorno e un titolo di viaggio per stranieri in corso di validità.

Gli operatori si sono insospettiti riguardo alla genuinità di tali documenti e hanno effettuato ulteriori controlli, potendo evincere così che la loro intuizione era fondata in quanto i documenti non corrispondevano agli originali trattandosi di una totale contraffazione.

Il passeggero, messo alle strette dagli evidenti fatti ha ammesso le sue vere generalità.

L’arrestato, su disposizione del Sostituto Procuratore di turno, è stato accompagnato al Tribunale di Catania per lo svolgimento immediato del rito per “direttissima”, al termine del quale, l’Autorità Giudiziaria, ha disposto la carcerazione nella casa circondariale di Piazza Lanza.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo