Catania, continuano le ricerche in mare del ragazzino di 16 anni

Ieri, intorno alle 12.30, il giovane nonostante il mare agitato, faceva il bagno con la sorella più grande di 18 anni che è stata trascinata dalle onde ed è morta annegata

Repertorio

Continuano le ricerche in mare del ragazzino di 16 anni di nazionalità congolese disperso da ieri mattina nello specchio di mare antistante la spiaggia libera numero uno alla Plaia di Catania.

Alle ricerche partecipano le unità navali e il Nucleo Sommozzatori dei vigili del fuoco. Ieri, intorno alle 12.30, il giovane nonostante il mare agitato, faceva il bagno con la sorella più grande di 18 anni che è stata trascinata dalle onde ed è morta annegata.

A dare l’allarme è stato il bagnino di un vicino stabilimento balneare che si è accorto dei due giovani di colore in difficoltà. Per la ragazza non c’è stato nulla da fare, il ragazzino è sparito tra le onde.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo