Catania, anziano muore dopo dimissioni dal Pronto soccorso. Esposto dei familiari

L'uomo, a seguito di dolori addominali e di una forte emorragia, si è recato al pronto soccorso dell'Azienda ospedaliera "Vittorio Emanuele"

Va al pronto soccorso in preda a dolori addominali lancinanti e una forte emorragia, ma lo rimandano a casa e dopo alcune ore muore. E’ successo a Catania. I familiari dell’uomo, adesso assistiti dall’avvocato Carmelo Sardella, dirigente dell’Ufficio legale del Codacons Sicilia, hanno presentato un esposto alla magistratura chiedendo di fare chiarezza sul decesso del familiare, avvenuto nelle scorse settimane al Pronto Soccorso dell’Azienda ospedaliera “Vittorio Emanuele”.

L’uomo, a seguito di dolori addominali e di una forte emorragia, si è recato al pronto soccorso dell’Azienda ospedaliera “Vittorio Emanuele” di Catania, dove è stato soccorso con codice giallo per una rettorragia. Tuttavia, dopo diverse scariche di rettoragia anche durante la notte e il giorno seguente, è stato dimesso. Dopo essere rientrato a casa, l’uomo, che continuava ad avere forti dolori addominali e problemi respiratori, è tornato al pronto soccorso in ambulanza. E’ giunto in arresto respiratorio, con codice rosso. Dopo alcune ore il 78enne catanese, dopo disperati tentativi di rianimazione, è morto.

Il Codacons ha quindi deciso di presentare un esposto alla procura di Catania.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo