Catania, iracheni in aeroporto con passaporti croati. Arrestati

I due sono stati rinchiusi in camera di sicurezza nella questura di Catania in attesa di essere giudicati per direttissima

Continua l’attività della  Polizia di Frontiera di Catania, volta a evitare l’ingresso sul territorio nazionale di soggetti senza titolo, forniti di documenti falsi.

In particolare nella  giornata del 20 luglio scorso, durante la consueta attività di verifica documentale nei confronti dei passeggeri di un volo proveniente da Istanbul, sono stati controllati un uomo e una donna che hanno esibito  dei passaporti ordinari croati.

Gli operatori di Polizia, grazie anche alla loro preziosa esperienza in simili situazioni, si sono insospettiti riguardo alla genuinità di tali documenti, pertanto, hanno effettuato ulteriori approfondimenti investigativi, dai quali si è potuto evincere che, l’intuizione investigativa era fondata in quanto i documenti non corrispondevano assolutamente all’originale trattandosi di una totale contraffazione.

I passeggeri, messi alle strette dagli evidenti fatti, hanno ammesso di essere una coppia di cittadini iracheni, Abdalla Rasul Mahmood classe ‘98 e Khanda Mahmood Salih Al Barznji classe ’83.

Pertanto, gli stranieri sono stati arrestati perché colti nell’atto di commettere il delitto di possesso e fabbricazione di atto falso, nel caso di specie, i passaporti esibiti.

Gli arrestati, su disposizione del Sost. Procuratore di turno, sono stati accompagnati nelle camere di sicurezza della questura di Catania in attesa dello svolgimento del rito per direttissima.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo