Catania, scontento della riparazione spara al meccanico: in manette per tentato omicidio

Le indagini sono partite in seguito al tentato omicidio di un meccanico, incensurato, attinto da un colpo d’arma da fuoco all’emitorace il pomeriggio dello scorso 23 giugno in via De Lorenzo, nel rione di San Cristoforo

Immagine di repertorio

La Polizia di Stato ha dato esecuzione a un decreto di fermo di indiziato di delitto, emesso dalla Procura Distrettuale della Repubblica di Catania, nei confronti di Alfio Sanfilippo, gravemente indiziato dei reati di tentato omicidio, con l’aggravante di avere agito con premeditazione e di aver commesso il fatto per motivi abietti o futili, nonché detenzione e porto illegale in luogo pubblico di un’arma da sparo.

Le indagini condotte dalla Squadra Mobile a seguito del tentato omicidio di un meccanico, incensurato, attinto da un colpo d’arma da fuoco all’emitorace il pomeriggio dello scorso 23 giugno in via De Lorenzo, nel rione di San Cristoforo, hanno consentito di acquisire gravi indizi di colpevolezza nei confronti di Alfio Sanfilippo, pregiudicato, e svelare il movente del fatto di sangue costituito dalla presunta cattiva riparazione di uno scooter.

I particolari dell’operazione saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa che si terrà presso la Sala Riunioni della Questura di Catania – piazza Santa Nicolella – alle ore 10.30.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo