Catania, modello Trinacria della Polizia di Stato: multe per oltre 34mila euro

In particolare sono stati effettuati controlli dinamici del territorio in questo viale San Teodoro, viale Castagnola e viale Nitta

Nella giornata di ieri, 6 agosto, nell’ambito del piano d’azione “Modello Trinacria”, personale della Polizia di Stato, coadiuvato da personale della Polizia Municipale e coordinato dal commissariato di Librino, ha dato luogo a numerosi e diversificati servizi straordinari di controllo del comprensorio territoriale di competenza, privilegiando la prevenzione e repressione di reati in genere, delle violazioni al Codice della Strada, delle violazioni al regime delle autorizzazioni per gli esercizi commerciali e degli altri fenomeni d’illegalità evidenti. Per detti servizi, diretti su strada da un ufficiale di Polizia Giudiziaria del commissariato sezionale Librino, sono state impiegate 4 pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine Sicilia Orientale, un equipaggio del Commissariato coordinatore, nonché due pattuglie della Polizia Municipale di Catania, appartenenti ai settori Viabilità ed Annona.

In particolare sono stati effettuati controlli dinamici del territorio in questo viale San Teodoro, viale Castagnola e viale Nitta.

Si riportano di seguito i risultati conseguiti: 32 persone controllate; 415 veicoli controllati; 51 contravvenzioni al codice della strada di cui 17 per mancata copertura assicurativa responsabilità civile, 9 per mancato utilizzo del casco, 5 per inottemperanza all’alt intimato dalla Polizia, 16 per mancata revisione, 1 per mancata esibizione di documenti, 3 per guida senza patente perché mai conseguita. Per le suddette violazioni si è proceduto a 3 sequestri amministrativi di veicoli per la mancanza dell’assicurazione obbligatoria.

Si è proceduto anche al controllo di due esercizi commerciali, segnatamente un ortofrutta, in viale Nitta, nonché un mini market in viale San Teodoro; quest’ultima attività commerciale è stata sanzionata per omessa comunicazione di inizio attività al sindaco (SCIA). Complessivamente, tra verbali di contravvenzione al CdS e quelli elevati nei confronti del suddetto esercente, sono state contestate infrazioni per un controvalore pari a 34mila 354 euro.

Infine si è proceduto inoltre al controllo di 12 soggetti sottoposti agli arresti domiciliari, non rilevando violazioni di sorta.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo