Catania, spara un colpo di pistola dopo una lite con i parenti della ex. Arrestato dalla Polizia dopo alcune ore

In sede di sopralluogo eseguito unitamente a personale del locale Gabinetto Regionale di Polizia Scientifica, sul posto è stato rinvenuto e sequestrato un bossolo cal. 7,65

La Polizia di Stato ha tratto in arresto Joseph Antonino Regina, (cl. 1986), pregiudicato, ritenuto responsabile di detenzione e porto illegale di arma da fuoco clandestina e munizionamento, nonché ricettazione delle medesime.

Nella tarda serata del 4 agosto scorso, personale della Squadra Mobile e dell’Upgsp è intervenuto, nel rione di Nesima Superiore, dove, nei pressi di un’abitazione, erano stati segnalati colpi di arma da fuoco. Dalle prime indagini si appurava che Joseph Antonino Regina dopo un’accesa discussione con i familiari della ex convivente, aveva esploso un colpo d’arma da fuoco in aria. Invero, in sede di sopralluogo eseguito unitamente a personale del locale Gabinetto Regionale di Polizia Scientifica, sul posto è stato rinvenuto e sequestrato un bossolo cal. 7,65.

Nella mattinata di domenica, a seguito di incessante ricerca protrattasi tutta la notte, personale della Squadra Mobile, ha rintracciato Joseph Antonino Regina nell’abitazione nel rione di San Giorgio. A esito di perquisizione domiciliare, all’interno di un fusto posizionato nel pianerottolo accanto alla porta di ingresso dell’abitazione del predetto sono stati rinvenuti e sequestrati, occultati tra capi di abbigliamento, una pistola semiautomatica e un caricatore contenente 2 cartucce.

Sulla scorta degli elementi raccolti a suo carico, comprovati dalle spontanee dichiarazioni confessorie dello stesso, Joseph Antonino regina è stato dichiarato in stato di arresto e associato alla casa circondariale di Catania – Piazza Lanza a disposizione dell’A.G.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo