Catania, girovagava a torso nudo brandendo dei coltelli: arrestato dalla Polizia di Stato

L’uomo è stato condotto in questura e qui trattenuto in camera di sicurezza, in attesa del giudizio di convalida dell’arresto

Nella serata di ieri, agenti delle Volanti hanno arrestato il nigeriano Errhauyi Ogbeide, classe ’86, responsabile dei reati di resistenza a pubblico ufficiale e porto abusivo di oggetti e strumenti atti a offendere. L’uomo, che si trovava nella zona di via Archimede, era stato segnalato da un poliziotti libero dal servizio che si era accorto della presenza di un uomo di colore che girovagava a torso nudo, brandendo due coltelli.

Temendo che l’uomo fosse in procinto di commettere un atto violento, l’agente ha allertato la sala operativa della questura che ha prontamente inviato sul posto due Volanti, alla vista delle quali, ovviamente, lo straniero ha cercato di dileguarsi.

Gli equipaggi intervenuti, però, non si sono lasciati sorprendere e, dopo aver inseguito per qualche centinaio di metri il fuggitivo, lo hanno raggiunto e accerchiato.

A quel punto, i poliziotti sono riusciti a disarmare il nigeriano dai coltelli, che aveva ancora in mano.

Ciononostante, Ogbeide – com’è stato poi identificato – non si è reso facilmente trattabile, cercando continuamente di colpire gli agenti con calci e pugni, durante le fasi di ammanettamento. Successivi accertamenti, hanno chiarito che lo straniero è destinatario di un decreto di espulsione dal territorio nazionale, emesso dal Prefetto di Catania.

L’uomo è stato condotto in questura e qui trattenuto in camera di sicurezza, in attesa del giudizio di convalida dell’arresto.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo