Misterbianco, trascinato a terra il comandante dei vigili urbani. Corsaro: “Sicurezza trascurata”

Uno scooter ha forzato il posto di blocco in una strada chiusa al traffico

Una festa da migliaia di persone lasciata senza regole, senza un piano di sicurezza, lasciata al caso e all’abitudine dall’Amministrazione Di Guardo, distante dalla città. Prima o poi qualcosa doveva accadere”. Commenta così Marco Corsaro, consigliere comunale a Misterbianco, il grave episodio di ieri. Durante la festa della Madonna degli Ammalati uno scooter, forzando il blocco di una zona chiusa al traffico, ha trascinato per terra il comandante dei vigili urbani Antonio Di Stefano.

«Esprimo tutta la mia vicinanza e quella degli altri consiglieri del gruppo “Guardiamo Avanti”, Rossella Zanghì e Lorenzo Ceglie, al nostro comandante – prosegue il consigliere – travolto mentre faceva il suo lavoro. Il responsabile dovrà pagare. Ma il fatto non deve stupirci perché avvenuto durante una festa gestita con due transenne e nulla più, svilita da disinteresse, taglio di fondi, e gravi mancanze del sindaco Di Guardo e della giunta. Per altro verso i vigili sono pochi e non vengono neppure messi nelle condizioni di lavorare al meglio. Sindaco e assessori dovrebbero assumersi le loro responsabilità».


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo