Rapinarono un bar a Trecastagni a maggio. Messi in fuga dal titolare sono stati arrestati

Grazie a un’ articolata attività info-investigativa implementata anche dall’analisi delle immagini registrate dalle telecamere attive in zona, nonché da alcune testimonianze, gli investigatori sono riusciti a identificare i due

I Carabinieri della stazione di Trecastagni hanno arrestato Gianluca Petralia cl. 1997 e Fabrizio Giuffrida cl. 1998, entrambi del posto, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Catania, in ordine al reato di tentata rapina aggravata in concorso.

Lo scorso 15 maggio, i malviventi, con il volto travisato e armati di pistola, irruppero all’interno del Bar Verdi di Trecastagni luogo in cui, sotto la minaccia delle armi, tentarono di farsi consegnare il denaro incassato.

La reazione del marito della titolare dell’esercizio causò una violenta colluttazione al termine della quale l’uomo, seppur ferito – dovette ricorrere alle cure dei sanitari dell’ospedale di Acireale – riuscì a mettere in fuga i malviventi che abbandonarono sul posto le due pistole, poi risultate una fedele riproduzione dei modelli originali.

Grazie a un’ articolata attività info-investigativa svolta dai militari di Trecastagni, implementata anche dall’analisi delle immagini registrate dalle telecamere attive in zona, nonché da alcune testimonianze, gli investigatori sono riusciti ad identificare i due rapinatori, fornendo all’Autorità Giudiziaria un quadro probatorio esaustivo che ne ha consentito l’arresto e la sottoposizione agli arresti domiciliari.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo