Catania, il team WePair vince lo Startup Weekend 2018

Dopo 7 giorni ricchi di innovazione, incontri, workshop, speaker di altissimo livello in ambito nazionale ed internazionale si conclude in maniera eccelsa la prima Startup Week del Sud Italia

Dopo 7 giorni ricchi di innovazione, incontri, workshop, speaker di altissimo livello in ambito nazionale ed internazionale si conclude in maniera eccelsa la prima Startup Week del Sud Italia.

I numeri non rendono quanto effettivamente accaduto: 2 eventi di formazione, 5 giorni di incontri gratuiti itineranti in tutta la città per altrettante tematiche (Smart Tourism, Food Tech ed E-Health, Digital Marketing e Design, Big Data Analytics & AI, Blockchain, Enterpreneurship e Development), seguiti da un Weekend di 54 ore d’innovazione ininterrotte; più di 30 speaker intervenuti, 16 mentors, 10 idee di business selezionate, 1 team vincitore, il tutto realizzato da un team organizzativo di giovani volontari che, divisi in 9 team e in 3 mesi di lavoro ha portato a Catania l’Innovazione con la ‘i’ maiuscola.

I due eventi, promossi da Google For Entrepreneurs e da Techstars, un network internazionale di volontari e imprenditori che fanno parte della community globale di Startup Weekend, hanno condotto i partecipanti alla scoperta di nuovi mindset imprenditoriali, mentre partner e sponsor hanno fornito un supporto di alto livello, garantendo agli organizzatori la professionalità e le competenze di esperti del settore, oltre agli strumenti per sostenere gli imprenditori che vogliono costruire un’azienda di successo partendo da un’idea di business.

Scegliere le idee di business vincitrici è stato arduo per i giudici, ma alla fine in cima al podio sono saliti i ragazzi di WEPAIR, app che permette di riparare la propria auto a seconda delle necessità e del modello, connettendo l’utente con meccanici specializzati nelle vicinanze.

Al secondo posto, NTC – No Time for Cancer si propone di creare un’app che metta in contatto il paziente con strutture adeguate, fornendogli le esperienze di vita di altre persone che sono state colpite dalla stessa problematica, dando la possibilità di prenotare visite e conoscere tutte le varie cure da seguire. Il terzo posto è andato a STAR ME UP, progetto di app che metta in contatto make up artisti con clienti, allo scopo di fornire loro consulenze online o di prenotare da mobile una seduta privata.

Nota di merito e premio speciale ad UNIC, il cui scopo è la creazione di un progetto di ‘sharing economy’ per attrezzature poco utilizzate ma possibilmente redditizie se affittate ad utenti interessati.

Da segnalare la presenza di mentor di rilievo tra i quali Alex Borg (MITA), Alessandro Basile (consulente legale e formatore specializzato in blockchain), Andrea Di Foggia (MARKETERS), Massimo Ciaglia, (The Startup Canvas) e Francesco Sciuti (Acadevmy – Software Factory & Learning) e tanti altri.

Ci dice Francesco Sciuti, che è stato inoltre eletto dalla platea come Best Mentor dell’evento: “Un momento di incredibile valore per chi ama mettersi in gioco ed ha voglia di crescere. La possibilità offerta ai mentor di condividere con i partecipanti ciò che hanno imparato negli anni aiuta i mentor stessi a crescere, ponendoli di fronte a sfide non facili. L’aspetto umano spesso è molto più utile di quello tecnico, ed è questa la lezione che in un team fa la differenza. Speriamo di essere riusciti a lasciare questo messaggio a tutti i partecipanti”.

L’evento è stato sponsorizzato da: temi e teoremi, tomarchio tortine, tomarchio bibite, red bull, plasso, flashati photoboot, moak, sella lab, remax, sticker mule, 7oro papaveri e papere, oro dell’etna, 7+ catania e nicolosi, aretusa, bruno euronics, joyacademy, hotel liberty, tree, enisie, aquilo wireless, sibeg, strade del vino dell’etna, prestofood, antiche volte b&b, aida b&b.

I premi che sono andati ai team sul podio sono invece stati offerti da jo group, che ha messo a disposizione di 6 vincitori training di social sme academy, peekaboo che ha fornito 3 borse di studio per lsp a roma, flazio che ha messo in palio pacchetti professional e strumenti seo per la realizzazione del sito, dario flaccovio editore ha fornito alcuni volumi ai vincitori della competizione, mono, con una consulenza e design della landing page di uno dei progetti selezionati, lexdo.it che ha offerto contratti e consulenze legali online per le idee di business sul podio, yeschool che ha messo i palio 10 incontri in lingua inglese; seo tester online con account dedicati ai team vincenti ed infine tim wcap che ha messo a disposizione ore di mentorship e spazi di accelerazione presso i propri locali.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo