Trecastagni, possibile ritorsione contro la donna che lo aveva denunciato: preso mentre incendia la macchina della vittima

L’arrestato, assolte le formalità di rito, è astato associato al carcere di Catania Piazza Lanza

I Carabinieri della Stazione di Trecastagni hanno arrestato nella flagranza il 65enne Armando Pulvirenti del posto, poiché ritenuto responsabile di furto aggravato e danneggiamento seguito da incendio.

È accaduto la scorsa notte in via Sant’Andrea, luogo in cui i militari hanno intercettato ed ammanettato il malvivente subito dopo che lo stesso, dopo aver rubato l’autoradio da quella Fiat Punto, ha cosparso i sedili di liquido infiammabile per darle fuoco.

Il tempestivo intervento dei carabinieri, avvisati telefonicamente dai vicini di casa della vittima, ha consentito di domare il principio di incendio e di bloccare, come già detto, il reo.

Il gesto sembra sia riconducibile ad un “cavallo di ritorno” – le era stata già rubata un’altra autovettura – non andato a buon fine perché la vittima, invece di pagare per riavere indietro l’autovettura, aveva preferito denunciare tutto ai carabinieri.

L’arrestato, assolte le formalità di rito, è astato associato al carcere di Catania Piazza Lanza.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo