Aci Catena, controlli anticrimine: arrestato un uomo e chiusa un’attività

I Carabinieri della compagnia di Acireale, coadiuvati da quelli della compagnia d’Intervento Operativo del XII° Reggimento Carabinieri “Sicilia”

I Carabinieri della compagnia di Acireale, coadiuvati da quelli della compagnia d’Intervento Operativo del XII° Reggimento Carabinieri “Sicilia”,  al termine di un servizio straordinario di controllo del territorio hanno ottenuto i seguenti risultati:

  • arrestato il 30enne catenoto Alfredo Di Prima, in esecuzione di un odine per la carcerazione emesso dal Tribunale di Catania, l’uomo, già condannato dai giudici per rapina aggravata, reato commesso ad Aci Catena il 9 agosto 2008, dovrà scontare la pena comminatagli equivalente ad anni 2 e mesi 9 di reclusione. L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato associato al carcere di Catania Piazza Lanza;
  • chiusa una attività di parrucchiere in via Nizzeti, poiché il titolare esercitava la professione senza alcun titolo autorizzativo. Il provvedimento è naturale conseguenza dei controlli amministrativi eseguiti dai carabinieri lo scorso 21 settembre quando il medesimo titolare finì in manette perché all’interno del locale deteneva droga e denaro frutto dell’attività di spaccio.

Durante il servizio inoltre:

  • contrallate 30 persone;
  • ispezionati 13 veicoli, di cui 2 sottoposti a sequestro amministrativo;
  • eseguite 3 perquisizioni personali;
  • elevate numerose sanzioni al c.d.s relative alla circolazione senza copertura assicurativa; guida senza patente; mancato uso del casco protettivo.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo