Catania, cibo avariato e tanfo dai locali già sottoposti a sequestro: intervento di Asp e Polizia

I locali emanavano uno sgradevole odore dovuto alla permanenza da alcuni giorni di prodotti ittici e di altre derrate alimentari

Continuano senza soluzione di continuità i controlli predisposti dal Questore e finalizzati al contrasto dell’illegalità diffusa nella zona della “Movida” del centro storico catanese.

A tal riguardo, nella giornata di ieri, personale della Squadra Amministrativa del Commissariato Centrale, coadiuvato da personale della Polizia Scientifica, dell’Asp Ufficio Igiene e dell’Asp Dipartimento Ufficio Veterinario, facendo seguito a un precedente controllo svolto in via Michele Rapisardi, riguardante alcune attività commerciali, del settore ristorazione, ha provveduto a “igienizzare” di concerto con l’Autorità Giudiziaria procedente, i locali già sottoposti a sequestro penale per finalità di tutela della salute pubblica.

Nella circostanza, i locali emanavano uno sgradevole odore dovuto alla permanenza da alcuni giorni di prodotti ittici e di altre derrate alimentari che, avevano invaso la pubblica via e le abitazioni limitrofe.

Il personale intervenuto ha, in un primo momento, cristallizzato lo stato dei luoghi e successivamente  ha riposto in contenitori chiusi ermeticamente, e sigillati con apposita procedura, i prodotti alimentari forieri di malsani odori.

La lunga procedura, che ha interessato una notevolissima quantità di prodotti alimentari, si è estesa anche ad un locale adibito a deposito merce insistente in un cortile privato.

L’operazione ha trovato il plauso da parte di quei cittadini, presenti nelle vicinanze, che avevano segnalato l’insopportabile tanfo e il timore per la propria salute.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo