Catania, chiude la strada, senza autorizzazione, per festeggiare l’inaugurazione del suo negozio: denunciato

La titolare dell'esercizio commerciale aveva arbitrariamente chiuso l’intera via inibendola al traffico urbano, essendo stata negata dal Comune l'autorizzazione alla chiusura

Continua la tolleranza zero anche per le forme di illegalità collegate alle violazioni di esercizi commerciali in materia di occupazione abusiva di suolo pubblico.

Questa volta la polizia di Stato coadiuvata dalla Polizia Locale ha indagato una persona per invasione di terreni pubblici. ‘

Lo scorso 20 ottobre, sotto i riflettori degli investigatori è andato il titolare di un’attività commerciale di via Rosolia Zaccà, il quale ha chiuso totalmente la strada con le transenne in modo da impedirne l’accesso e il transito, al fine di festeggiare l’inaugurazione della propria attività.

Fatto di rilievo è che ha occupato i luoghi con addobbi vari, server musicale e anche allestendo i luoghi con tavoli e banchetti per somministrare alimenti e bevande.

Attesi i molteplici disagi creati alla viabilità e le lamentele degli utenti, trattandosi tra l’altro di un orario ad alta densità di flusso (20:30), è intervenuta la Polizia di Stato alla quale, inizialmente, la titolare ha riferito di essere munita delle previste autorizzazioni.

A seguito di immediati accertamenti, effettuati unitamente alla Polizia Locale, è emerso che la titolare dell’esercizio commerciale aveva, diversamente da quanto detto, arbitrariamente chiuso l’intera via inibendola al traffico urbano, essendo stata negata dal Comune l’autorizzazione alla chiusura.

Pertanto, il responsabile è stato indagato in stato di libertà per il reato di invasione di terreni ai sensi degli articoli 633 e 639 del codice penale; e, inoltre, gli sono state contestate le relative sanzioni pecuniarie amministrative.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo