Ramacca, rubava il carburante dai pullman dell’Ast: arrestato

L’uomo non ha saputo fornire spiegazioni ai militari circa la presenza nel bagagliaio della sua auto di 7 bidoni pieni di carburante

I Carabinieri della Stazione di Ramacca, nella flagranza del reato di furto aggravato, hanno arrestato il 54enne ramacchese Tommaso Bontorno.

Negli ultimi tempi a Ramacca si viaggiava gratis o, almeno, così qualcuno doveva aver pensato. Sì, parrebbe proprio un territorio dove il caro carburante, per alcuni, non esistesse.

I militari infatti negli ultimi tempi avevano ricevuto numerose denunce, da parte degli autisti dell’Ast, di furti di gasolio sui loro automezzi che, inevitabilmente, portavano a ritardi nell’effettuazione delle previste corse, per il conseguenziale ripristino del carburante, ragione per la quale avevano predisposto degli specifici servizi per contrastare il fenomeno.

La scorsa notte pertanto, dopo un paziente lavoro di osservazione del parcheggio autobus sito davanti il cimitero ramacchese, i militari avevano notato una Renault Clio accostata a un pullman, un uomo intento nelle operazioni di travaso, quindi, abbandonavano la loro posizione per raggiungere il malvivente che frattanto, finito il suo “pieno quotidiano”, si allontanava fermandosi poi, manco a dirlo, nella stazione di servizio Eni sulla SP 25/1.

Immediatamente bloccato, l’uomo, non sapeva fornire spiegazione ai militari circa la presenza nel bagagliaio della sua auto di 7 bidoni pieni di carburante per un totale di circa 200 litri e pertanto, verificato anche che il pullman recava la forzatura dello sportello e del tappo d’accesso al serbatoio, veniva ammanettato e come disposto dall’Autorità Giudiziaria posto agli arresti domiciliari.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo